[PODCAST] AI 6×04: GLI HOME COMPUTER IN BULGARIA

«Da oggi avrò un altro motivo per ricordare la Bulgaria, oltre al brano “PIPPPERO” degli Elio e le storie Tese.»

Quella che è stata la storia dell’informatica personale nel blocco sovietico è ancora in gran parte da scrivere ed esplorare e recentemente si è scoperto che il primo personal computer prodotto in Bulgaria, l’IMKO-1, al contrario di quello che viene erroneamente riportato dalla maggior parte dei siti dedicati alla storia dell’informatica, NON è un clone dell’APPLE II ma un vero e proprio progetto originale bulgaro basato su CPU INTEL 8080.
Non potevo quindi esimermi dal cercare maggiori informazioni su questo “primo computer Bulgaro” e muovendo conoscenze e ricerche nell’ambiente sono riuscito, non senza fatica, a ricostruirne la storia ed a scoprire soprattutto un marchio che ha sicuramente il diritto di essere ricordato nella storia dell’informatica: la PRAVETZ.

Ascolta “AI 6×04: GLI HOME COMPUTER IN BULGARIA” su Spreaker.

Share

2 pensieri riguardo “[PODCAST] AI 6×04: GLI HOME COMPUTER IN BULGARIA

  • 27/10/2020 in 12:20
    Permalink

    Salve vi ascolto con piacere e vi faccio i complimenti per i vostri podcast
    Volevo chiedervi se riuscivate a farne uno sul sistema operativo Risc Os https://www.riscosopen.org/content/, dato che ha a che fare con il retrocomputer e puo’ essere utilizzato sul Raspberry pi con questa versione particolare https://riscosdev.com/direct/.
    Non riesco a trovare info in italiano e penso che un bel vostro podcast potrebbe essere utile
    Vi saluto e continuero’ ad ascoltarvi

    Rispondi
    • 10/01/2021 in 23:30
      Permalink

      Innanzitutto ti ringraziamo per i complimenti e per seguire il nostro podcast e per quanto riguarda RiscOS possiamo confidarti che è già in programma una puntata sulla storia della ACORN e conseguentemente su tutto quello che ha prodotto dalla sua nascita sino ad arrivare a RiscOS, purtroppo non riusciamo a dare una previsione di quando sarà realizzata e resa disponibile, ma possiamo assicurarti che verrà fatta!
      A presto e grazie ancora per il tuo supporto!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.