Brusaporto 2013: Archeologia Informatica c’era!

Abbiamo partecipato con grande piacere e soddisfazione a Brusaporto Retrocomputing 2013, la settima edizione della mostra che permette a tutti i retrocomputeristi (e retrogamer) di confontarsi, presentare le proprie collezioni e barattare pezzi utili…

Abbiamo visto e rivisto alcune delle glorie dell’informatica, con particolare riferimento al periodo d’oro dell’Home Computing, i primi anni ’80, con una massiccia presenza di oggetti Sinclair (persino la precaria ma pur ammiratissima C5), e numerosi ibridi con tecnologia moderna: lettori di schede SD per C64 e Sega Mega Drive e Raspberry Pi connessi a C64.

Ecco alcune delle foto scattate che documentano una parte dei retrocomputer in esposizione:


Created with Admarket’s flickrSLiDR.

Erano presenti anche alcune vere perle appartenenti a collezioni monotematiche: Sega SC-3000 (Giancarlo Oneglio), Texas TI-99/4A (Ciro Barile), Software e libri per Sinclair ZX (Giovanni Caristi) oltre ad una sterminata collezione di oggetti legati al mondo Intellivision.
Numerose le installazioni composte di soli pezzi originali (un Sinclair ZX80 collegato ad un Sinclair Microvision, ad esempio).

Un momento di confronto, di riscoperta e di grande divertimento, anche per i più giovani, così poco abituati a vedere computer con ‘pochi K di memoria‘.

Non è mancato l’angolo dove il volenteroso Andrea Vavassori ha riparato e riportato in vita diversi ZX Spectrum seguito con grande apprensione (ed ammirazione) da tutti.

A breve seguiranno video-interviste che abbiamo fatto (il sottoscritto, Stefano Paganini, con l’ottimo Carlo Santagostino) a numerosi espositori: stay tuned!

Grazie ancora a tutti i partecipanti (troppi i nomi per ricordarli veramente tutti) ed in particolare agli organizzatori!

Share

Un pensiero riguardo “Brusaporto 2013: Archeologia Informatica c’era!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *