Pubblicità e computer: ecco come veniva presentato nel 1984 il Commodore SX-64

Commodore SX-64Quando, nel 1983, venne presentato il Commodore SX-64 (o Commodore 64 Executive) il suo parente ‘desktop‘, il Commodore 64, spadroneggiava nelle classifiche di vendite e la crescita del mercato sembrava inarrestabile.

L’SX-64, ancora oggi un oggetto di un certo valore, era in realtà un ‘trasportabile’ più che un vero portatile: non disponeva di batterie ed il peso di circa 10 kg non lo rendeva certo un oggetto di facile gestione ‘on the move‘.

Al momento della presentazione, 1983, introdusse per primo, su un portatile, un monitor a colori ma non sopravvisse alla concorrenza dei sistemi Osborne (processore Z80 a 8 bit, basati su CP/M) e di Compaq che, con il Compaq Portable (basato su 8088 e MS-DOS), aprì la strada ai veri PC portatili business-oriented.

La compatibilità con il Commodore 64 non è esattamente totale: scomparsa la porta dedicata al registratore a cassette, risultò difficile utilizzare tutto il software già esistente su nastro.
Altre modifiche, meccaniche ed elettroniche, limitarono l’uso della User port e dell’interfacciamento con tutte le periferiche per il 64.

Ci rimane questo spot TV che mostra un posizionamento decisamente business-oriented unito ad un jingle molto giovanile: sembra curioso, al giorno d’oggi, che compassati manager ed ingegneri potessero utilizzare come strumento di lavoro (quasi) lo stesso computer con il quale i loro figli (miei coetanei) devastavano galassie, universi ludici e… joystick…

Curiosità: ne esiste anche una versione denominata DX 64, dotata di doppio lettore floppy.

Share

2 pensieri riguardo “Pubblicità e computer: ecco come veniva presentato nel 1984 il Commodore SX-64

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *