Maniac I: il primo supercomputer in grado di battere l’uomo a scacchi (e costruire bombe atomiche)

Questo filmato dei primi anni ’50 mostra l’architettura del Maniac I, un mainframe entrato in servizio nel 1952 nei laboratori di Los Alamos.
Si tratta di un computer decisamente conforme all’architettura Von Neumann e fu utilizzato principalmente per i calcoli e lo sviluppo della prima bomba all’idrogeno -Mike- fatta esplodere a novembre del 1952 nelle isole Marshall.
L’architettura è talmente moderna da renderlo persino famigliare (sebbene primitivo nell’interazione e nella tecnologia).


Guardandolo si riconoscono molti degli elementi dei nostri PC (anche il ventilatore per raffreddarlo 🙂 !).

Quando non svolgeva calcoli per le bombe atomiche, Maniac I trovò il tempo -anche- di divertirsi e, nel 1956, fu il primo computer in grado di battere un uomo a scacchi con una variante del “Los Alamos Chess” (una scacchiera 6×6 priva degli alfieri).

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com