4 Settembre 1956: IBM 305, il primo hard disk sul mercato – ben 5 megabyte e quasi una tonnellata di peso…

Come passa il tempo quando ci si diverte a memorizzare…
Sono passati 60 anni dalla presentazione sul mercato del primo hard disk: l’IBM 350, parte del computer IBM RAMAC 305Random Access Method of Accounting and Control.

In particolare, si tratta della prima unità commercialmente disponibile ad usare la memorizzazione su dischi magnetici – i nastri magnetici e la carta perforata comandavano il mondo, al tempo.

Questo video dell’epoca ne spiega le meraviglie e le funzionalità:

Fisicamente, si trattava di un bestione da una tonnellata e lungo circa 9 metri…

ibm ramac 350

La capacità era di circa 5 milioni di caratteri (a 8 bit); disponeva di 50 dischi da 61 cm di diametro e due testine di accesso (indipendenti) permettevano di accedere ai singoli dischi/tracce.
Il tempo di accesso al singolo record era di 600 millisecondi – un’eternità, confrontata con gli odierni SSD, un fulmine rispetto ai dispositivi del tempo.

Ne abbiamo già parlato in riferimento al film “Colossus: The Forbin project”: nei primi due minuti del film (del 1970) compare proprio un IBM 350 cui il protagonista passa davanti…

Questa la scheda del 350 sul sito IBM (non è più disponibile nè in garanzia 😉 e questo è un sito che si è occupato di restaurare alcune unità IBM 350 (con tutti i problemi del caso…).

Quanta strada da quei primi 5 megabyte…

[Aggiornamento]
L’amico Davide, mi segnala prontamente questo video di IBM, merita veramente di essere visto!

Share

2 pensieri riguardo “4 Settembre 1956: IBM 305, il primo hard disk sul mercato – ben 5 megabyte e quasi una tonnellata di peso…

  • Pingback: 4 Settembre 1956: IBM 305, il primo hard disk sul mercato – ben 5 megabyte e quasi una tonnellata di peso… – RetroCamp

  • 23/09/2021 in 22:13
    Permalink

    Meraviglioso ambiente, stimolante e gratificante: IBM ha allargato ai limiti delle capacità umane, ha fatto evolvere la società ed ha creato un nuovo modo di pensare e lavorare. Macchine perfette nell’ideazione e nella realizzazione. Anche nella manualistica ci fu un salto epocale.
    Sono entrato nel mondo dell’informatica nel 1979 e ancora ricordo con emozione l’ingresso nel mondo del razionale.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.