VidLink: era il 1984 quando Digital Research sognava di collegare un LaserDisc al Commodore 64.

Ecco un’altra meteora del panorama hardware-software: VidLink, un progetto ambizioso (anche) per l’epoca.

Digital Research VidLink - 9-19 byte

Si trattava di una combinazione di hardware e software dedicata all’interfacciamento con le unità LaserDisc, relativamente popolari all’epoca, e inizialmente sviluppata per Commodore 64.
A proporla era Digital Research, una realtà del software USA all’inizio degli anni ’80, che puntava a rendere disponibile i contenuti audio/video rigorosamente analogici del LaserDisc in una modalità di accesso casuale, arrivando a proporre forme (contenute) di interattività e di editing video (inteso come scelta delle sequenze).

Ad un prezzo di 49$ dovette sembrare troppo bello per essere vero: infatti non lo fu mai…
Al prezzo dell’interfaccia e del software, andava aggiunto quello del lettore LaserDisc (almeno 1.000$) dotato di interfaccia di controllo (sorry, quelli ‘home’ non erano compatibili…).

Non ho trovato altre tracce del prodotto che probabilmente non venne mai realmente rilasciato, ho invece trovato stralci di articoli decisamente entusiastici ma poco realistici.

Scriveva John Engman su Compute! (Novembre 1984):

Computers And Laser Discs
I was wondering if Atari was planning to produce a laser disc machine for use with its computers. I had read they had planned to do so, but then decided to drop the idea. Is this true?
John Engman

Originally designed to store high-quality video images, the laser disc’s power is only now being tapped. Unlike a videocassette recorder, which works like a computer tape drive, a laser disc player has fast random access to any frame, analogous to a computer disk drive. Theoretically, any computer can be interfaced with the relatively simple controls required to drive a laser disc. Digital Research, Inc., sells the VidLink, a $49 hardware/software package that lets you interface a Commodore 64 to a laser disc player. Versions will soon be available for the IBM PC and Apple II.

La versione per Atari 7800 Pro rimase una chimera, così come quella per PC IBM ed Apple II.
Fa sorridere, leggendo la descrizione del prodotto, il fatto che il software per l’accesso ad un LD potesse funzionare anche da… cassette (oltre che, ovviamente, da floppy): il massimo della velocità d’accesso dell’epoca, il LD, vincolato ad un sano vecchio nastro a cassette… 😉

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *