Il processore che controlla la nuova astronave NASA? Un G3 del 2003…

Ebbene si, Orion, la più avanzata astronave della NASA, che dovrebbe portare (nella sua più estrema evoluzione) l’uomo su Marte, utilizza tre computer (di cui due di backup) basati su processore PowerPC 750FX.

Il nome vi suona familiare? Vi ricorda qualcosa?

ibook g3 orion processor

Esatto! Si tratta del buon vecchio G3 che equipaggiava iBook, iMac e PowerMac all’inizio del 2003, diciamo agli inizi della dinastia dei felini di Mac OS X
La versione utilizzata dalla NASA ha, ovviamente alcune differenze:
resistenza alle radiazioni,
sono progettati per effettuare un reboot in 20 secondi, qualora necessario,
le previsioni di dover utilizzare ed effettuare un reboot di tutti e tre i computer sono una su 1,8 milioni,

Si tratta, tanto per capirci di un processore con la stessa potenza di quello impiegato nel Samsung Galaxy S3…

Per gli standard della NASA, come abbiamo già scritto in passato, si tratta di un grande salto: 4.000 volte il computer dell’Apollo, 400 volte quello dello Shuttle e 25 volte quello della ISS (fonte NASA).

Per maggiori informazioni sul sistema hardware + software in uso per Orion, ecco la pagina relativa direttamente dal sito della NASA.

nasa orion processor

Questa è la timeline di missione che rileva e memorizza i flight software data. [Fonte: NASA]

orion processor nasa

Un’immagine dei computer a bordo di Orion. [Fonte: NASA]

In ultima, ecco la versione schematica del Kedalion Laboratory: una visione d’insieme del sistema di sviluppo software e di simulazione che la NASA sta utilizzando proprio ora per pianificare e verificare tutte le prossime missioni.

nasa kedalion

Dal nome mitologico di Kedalion, assistente di Orione (!) il Kedalion Laboratory è un vero punto di eccellenza non tanto per le performance di questi sistemi ma, molto più importante, per il vero fail-safe computing.
Un impiego della tecnologia che mira a ridurre al minimo ogni possibile failure in condizioni ove la riparazione o il blocco dei sistemi sono… impensabili.

Fonti:
http://er.jsc.nasa.gov/ER6/,
http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2867009/How-phone-powerful-ORION-Computer-Nasa-s-Mars-spacecraft-processor-2003-Apple-iBook-G3.html,
http://www.geek.com/science/nasas-orion-spacecraft-runs-on-a-12-year-old-single-core-processor-from-the-ibook-g3-1611132/,
http://www.tuaw.com/2014/12/08/orion-spacecraft-powered-by-single-core-processor-previously-fou/.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *