12 Maggio 1941: Konrad Zuse presenta lo Z3, il primo computer digitale programmabile

Konrad Zuse Z3Tempi cupi e di guerra hanno accompagnato la presentazione a Monaco, giusto 73 anni fa, dello Z3, oggi universalmente riconosciuto il primo computer digitale programmabile della storia.

Lo Z3 era un computer elettromeccanico progettato da Konrad Zuse ed il primo, realmente digitale e funzionante.
Era costruito con 2000 relè e utilizzava una memoria di 64 parole da 22-bit; il clock di sistema era di circa 5,3 Hz ed utilizzava schede perforate quali memoria di massa.

Nonostante non fossero possibili istruzioni condizionali, era possibile programmare loop e, in tempi più recenti, è stato dimostrato che lo Z3 fosse una macchina Turing-completa.

Ne esiste una sola copia al museo di Monaco: la macchina oggetto della dimostrazione del 1941 venne distrutta prima della fine della II Guerra Mondiale.

Per chi fosse interessato, ne abbiamo parlato anche nella puntata del podcast 1×00: Il Primo Computer.

Fonti: Wikipedia, IEEE.

Share

Un pensiero riguardo “12 Maggio 1941: Konrad Zuse presenta lo Z3, il primo computer digitale programmabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *