Chiude FirstTech: il primo rivenditore a credere in Apple (nel 1977)

apple firsttech
Abbiamo già parlato, in passato, dei primi passi di Apple II nel mondo dell’informatica USA e del mondo dei rivenditori alla fine del 1977: ecco un altro capitolo di questa storia.

Dopo ben 73 anni di attività, chiude FirstTech a Minneapolis, uno storico reseller di informatica ed elettronica.
In tempi di crisi può sembrare una notizia (pessima) come tante.
In realtà è una notizia con una storia piuttosto curiosa alle spalle che rende, se possibile, ancora più amara la chiusura di oggi.

Nel 1977, la società si chiamava Team Electronics, aveva alle spalle qualche decennio di esperienza nel settore dell’elettronica, consisteva di una catena di negozi ed era guidata con pugno di ferro dalla famiglia Zuckman.
L’incontro con Apple avvenne alla West Coast Computer Faire, in occasione della presentazione dell’Apple II, il primo modello non-hobbystico dopo il mitico Apple I.
Team Electronics divenne il primo dealer Apple, con un livello di partnership attualmente impensabile.
Mike Markkula, in seguito CEO di Apple, andò personalmente dalla California a Minneapolis per consegnare il quinto Apple II prodotto.
Pete Paulsen, uno dei manager di FirstTech, ricorda che Apple era così ‘nuova‘ nella vendita da non avere nemmeno una documentazione contrattuale.
Alla FirstTech (allora Team Electronics), presero uno dei loro contratti, cambiando l’intestazione, e crearono i contratti aggiungendo come cliente proprio Apple.

In questo documentario del 2013, viene ampiamente spiegata questa vicenda.

Una partnership durata 37 anni che si conclude oggi, ironicamente, proprio perchè FirstTech non riesce a competere proprio con gli Apple Store, nonostante il notevole know how accumulato in questi anni di assistenza tecnica e commerciale agli utenti.

Lo stesso Paulsen ricorda che il primo cliente che acquistò un Apple II, fu anche il primo acquirente per un Apple Lisa ed in seguito per un Macintosh.
E’ rimasto loro cliente, da allora.

Fonti: Engadget, Twincities, AppleInsider]

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *