50 anni di Mainframe, si celebra l’anniversario di IBM System/360 (e di un intero settore)

Archeologia Informatica Mainframe 50

Il System/360 di IBM é stato per anni (forse un buon decennio) sinonimo di computer e successivamente l’archetipo del Mainframe.

Il 7 Marzo si celebra il 50mo anniversario dell’annuncio di IBM System/360 (IL mainframe).
In questi giorni IBM, ma anche HP (in modo furbetto!) e molti altri, celebrano l’evento con un hashtag dedicato: #Mainframe50, con iniziative in giro per il globo e la rete e molta documentazione che sbuca dagli archivi.

Il System/360 era un mainframe a 32 bit che, grazie alla sua robustezza ed affidabilità ed alla libreria di software, riuscì ad imporsi in uno spettro molto ampio di settori di applicazioni.
La compatibilità dei sistemi 360 è parzialmente garantita anche per i server Z-series di IBM di oggi…

Questo filmato storico rappresenta un documento unico per capire il sistema operativo del System/360.

Il chief-architect del 360 era lo stesso Gene Amdahl (oggi 91enne) che finì per fondare l’omonima società attiva (!) nel settore dei mainframe negli anni ’70 e che oggi è un marchio di Fujitsu.

Sorge una domanda: visto il dominio di sistemi molto più piccoli, quale posizione hanno ancora i mainframe nel mondo di oggi?

Notevole: da mezzo secolo le operazioni più importanti si svolgono su sistemi da ‘peso massimo’.
Anche se è venuta meno la spinta della Guerra Fredda, uno dei settori di utilizzo per questi computer, sia l’industria che il commercio non hanno smesso di contare sull’affidabilità di questi sistemi, anche ai nostri giorni.

Archeologia Informatica HP Mainframe50

Recenti dati riportano che circa 23 miliardi di dollari vengono gestiti da sistemi ATM (i nostri Bancomat) e circa 6 trilioni di dollari di carte di credito/debito ogni anno (dati 2013).
La stessa NASA, un altro utilizzatore storico per i Mainframe, ha smesso di usarli (probabilmente più per questioni di bilancio che di tecnologia) nel 2012.
Costruttori come Nissan hanno trovato nuovi modi per integrare i vecchi sistemi legacy con le nuove reti di produzione e vendita.
Integrazione pare essere la parola chiave: un report di Gartner del 2012 poneva una deadline di 10 anni per tutti i soggetti che ancora contano sui propri sistemi ‘big’ per integrare con altri sistemi, sostituirli o rischiare di veder crescere in modo astronomico i costi di gestione di questi ‘bestioni’.

Alcune note interessanti sul sito della BBC e del SMH

Consigliamo questi due libri: IBM’s 360 and Early 370 Systems e The Structure of Digital Computing: From Mainframes to Big Data.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *