Tanti anni e ancora un boot così lento…

boot computer

Un video divertente e, ovviamente, con un limitato intento provocatorio…

Quanto è cambiato il processo di avvio di un computer in circa 25 anni?

Da un lato un Netbook con Windows 7 (Starter, probabilmente); dall’altro lato un Mac SE del 1987.

Il boot del Mac è evidentemente più rapido ma…

Le obiezioni possibili a questo tipo di paragoni sono tante e la questione è decisamente più complessa:
– il paragone non è ‘fair‘ in quanto il Mac era uno dei computer di punta dell’epoca, il Netbook non lo è…
Windows 7 Starter su un Netbook con 1 Giga di RAM non è il massimo delle performance…
– il Mac, probabilmente con System 7.x è in condizioni di avvio molto ridotte: tipicamente venivano caricate le ‘estensioni‘, elementi allo startup, che ne rallentavano di parecchio il boot,
– il Mac utilizzava una GUI ed una grafica molto primitiva, ad 1 bit per pixel e con una risoluzione di 512 x 342…

Tuttavia, l’obiezione principale riguarda l’hardware: il banale rapporto 1/200 sul clock della CPU e quello 1/500 sulla RAM potrebbe indurre a ritenere ‘insensato’ un tempo di boot così lungo.

La complessità dei sistemi operativi moderni, non scevri da problemi di appesantimento spesso inutili, è probabilmente la vera causa di tutto.
Non vi è stata una crescita lineare nell’ottimizzazione del software, in particolare dei sistemi operativi, in questo senso e, comunque, non parallela rispetto alla devastante crescita dell’hardware in Giga (-byte e -Hertz).

Non dubito che questo video sortirà numerosi commenti… 😉

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *